Ricetta della zuppa di carote al latte con riso venere e nocciole

zuppa di carote al latte con riso venere e nocciole

zuppa di carote al latte con riso venere e nocciole

Una zuppa di carote che non ti aspetti, da servire bollente in inverno e tiepida nelle stagioni più calde. Contenuto fortemente detox, antiossidante, antiage senza rinunciare al gusto. Ideale per sportivi e perfino per coloro che vogliono servire un pranzo da 5 portate, di cui un primo piatto leggero. Piuttosto veloce da preparare, potrete meravigliare gli ospiti dell’ultimo minuto! L’abbinamento degli ingredienti nella sua semplicità riesce a produrre un risultato sorprendente! Non resta che prepararla…e gustarla!

 

Ingredienti per la zuppa di carote al latte con riso venere e nocciole

 

  • 800 g. di carote pulite
  • 1 lt. di latte
  • 20 g. di burro
  • 4 cucchiai di farina
  • 100 g. di riso venere (nero)
  • 50 g. di nocciole già sgusciate
  • 50 g. di Emmental grattugiato
  • un bel pizzico di noce moscata
  • sale
  • pepe

 

Preparazione della zuppa di carote al latte con riso venere e nocciole

 

Preparate una sorta di besciamella molto liquida usando il burro fuso in una casseruolina e facendovi intridere la farina, poi allungando inizialmente con parte del latte e profumando con abbondante noce moscata. Mescolate in continuazione, salatela, versate il resto del latte e portatela a sobbollire.

A parte lessate al dente il riso venere secondo il tempo di cottura indicato sulla confezione. Se si tratta di quello a cottura super-rapida , potete versarlo direttamente nella besciamella che sobbolle.

Usate il robot da cucina per macinare il più finemente possibile le carote che nel frattempo avrete fatto a tocchetti. Versate quindi la polpa macinata insieme all’Emmental grattugiato nella besciamella liquida e laciate cuocere due minuti da quando riprende a bollire, aggiustando di sale.

Macinate grossolanamente le nocciole e tenete il trito da parte. La zuppa di carote e riso va servita calda in ciotole individuali cosparsa con un pizzico di noce moscata e con un’abbondante pioggia di nocciole macinate!

 

Top!

Se volete abbinare un vino alla zuppa, preferite un Gewurtztraminer o un rosato alla temperatura di 10° !

 

 

Condividi sui social:
error: Non copiare grazie!